Madmad Canyoning | Torrentismo in Centro Italia

Ci trovi anche su:

Canyoning: è uno sport estremo?

Decisamente no

Chiarito che il canyoning può essere praticato con elevatissimi margini di sicurezza, tanto da non poterlo definire una attività ricreativa o sportiva pericolosa, appare evidente che proprio per questa ragione non può certo essere considerato uno sport estremo, ma può diventarlo.

Il torrentismo spuò diventare estremo solo se c’è la volontà di praticarlo in condizioni ambientali e climatiche che non garantiscono i normali standard di sicurezza e se c’è l’intenzione di voler effettuare rischiose prodezze.

Il canyoning può quindi diventare estremo se si sceglie di praticarlo in presenza di volumi d’acqua che impediscono una corretta gestione della progressione e delle manovre di sicurezza; con temperature molto basse (torrentismo invernale); nel caso di forre, gole e fossi sconosciuti; oppure decidendo di fare qualunque altra cosa possa venire in mente, pur di portare il proprio corpo e alla propria mente in prossimità di quei limiti oltre i quali riuscire o non riuscire non è più solo questione di duro allenamento, ma soprattutto di fortunaiate

Il Deap Canyoning

Un modernissimo sistema per rendere estrema quest’attività è il deap canyoning.
Inventato da un ragazzo olandese di nome Warren Verbroom (classe 1982), questo nuovo modo di fare torrentismo consiste nel tuffarsi in laghetti e pozze d’acqua da altezze proibitive (in stile cliff diving), ed eventualmente nel risalire tratti di parete rocciosa arrampicando senza corda (in stile free solo).

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Per proseguire nella navigazione è necessario accettare l'utilizzo dei secondi. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi