Madmad Canyoning | Torrentismo in Centro Italia

Ci trovi anche su:
Immagine di ragazzi che si affacciano sulla calata di una forra
Immagine di una ragazza che si cala con una corda
Immagine di un ragazzo che salta in una vasca di acqua
Immagine di ragazzi che attraversano un torrente

Potete contattarci per singole giornate, week end e stage.

Contatti
Immagine di un emoticon associata ad una foto di canyoning

CHE COS'È IL CANYONING?

Il canyoning è un’attività sportiva che viene praticata in montagna e consiste nella discesa dei torrenti che scorrono all’interno dei canali rocciosi. La progressione viene effettuata con un misto di trekking e tecniche alpinistiche e con un equipaggiamento che potremmo definire mare e monti (mute da sub e attrezzatura per l’arrampicata sportiva). Si tratta di un’attività molto divertente, soprattutto se praticata a livelli di difficoltà bassi o medi. Tutto si svolge all’interno di forre, gole e fossi.

Immagine di un emoticon associata ad una foto di canyoning

È PERICOLOSO?

Il canyoning può essere pericoloso solo se praticato con disattenzione, ma questo vale ovviamente per qualunque genere di attività sportiva. Anzi, rispetto ad attività come i tornei amatoriali di calcetto, o lo sci da settimana bianca, le possibilità di farsi male facendo canyoning con attenzione sono veramente molto basse. Detto questo, i possibili pericoli di questo sport si dividono in soggettivi ed oggettivi. Ti invitiamo a saperne di più leggendo questo nostro articolo, avrai modo così di scoprire che non hai nulla di cui preoccuparti.

CHI PUÒ PRATICARLO?

In linea di massima tutti possono praticare il canyoning, soprattutto al livello ricreativo, e nonostante si tratti di un’attività che spesso costringe ad attraversare vasche d’acqua e laghetti dove non si tocca, oppure a calarsi con la corda da altezze di 30 metri, ci sono forre che possono essere affrontate anche da chi non sa nuotare o soffre di vertigini. Questo perché la natura ci ha regalato gole e fossi di tutti i tipi.

CANYONING | QUANDO È NATO?

Nonostante il termine canyoning possa far pensare ad uno sport moderno che nasce e si sviluppa negli Stati Uniti, questa attività non nasce nella terra del Grand Canyon, ma in Europa, e le prime escursioni di canyoning, oltre a non chiamarsi così, non avevano nessun carattere sportivo e tanto meno miravano a sfruttare cascate, scivoli e laghetti con l’unico scopo di divertirsi. La storia è abbastanza interessante, e vale la pena di leggerla fino in fondo.
LEGGI

QUALCOSA SU DI NOI, IN BREVE

CHI SIAMO

DOVE VI PORTIAMO

LA NOSTRA SEDE OPERATIVA

FARE CANYONING VICINO CASA

La nostra associazione è nata nel 2008, ma alcuni di noi praticano il torrentismo da molti anni prima., Così come praticano da molti anni il free climbing o anche l’alpinismo. Corde, moschettoni, imbraghi e calate nel vuoto sono strumenti ed esperienze con i quali e con le quali ci confrontiamo quindi da tantissimo tempo. Affidandovi a noi potrete contare su accompagnatori che oltre a conoscere ogni metro delle forre che vi proponiamo, conosco alla perfezione l’utilizzo degli strumenti e delle tecniche necessarie per farvi trascorrere una piacevolissima giornata di divertimento, immersi in una natura che vi stupirà.

Le regioni nelle quali operiamo sono Abruzzo, Umbria, Lazio, Molise e Campania , ma su richiesta possiamo includere anche Trentino, Sardegna e Corsica. Il periodo durante il quale organizziamo le nostre uscite è compreso tra metà marzo e la fine di ottobre. Le uscite vengono effettuate prevalentemente di sabato e domenica.

La nostra sede operativa è in Umbria, presso il Centro Le Marmore, ma non è ovviamente detto che per andare nella forra in programma dobbiamo necessariamente incontrarci lì, soprattutto se la nostra meta si trova in una delle altre regione dove operiamo.

Soprattutto se abitate in Umbria, in Abruzzo, o nel Lazio, c’è la possibilità che almeno una delle nostre proposte si trovi in un raggio di 50 km da casa vostra, altrimenti sarà necessario percorrere fino a qualche centinaio di km in più, ma vi assicuriamo che ne vale la pena.

LE NOSTRE FORRE PIÙ GETTONATE

Interno di una forra

FORRA DEL CASCO

Una delle forra più divertenti ed emozionanti dell’Umbria, ed inoltre è costantemente ricca d’acqua. Praticamente adatta a qualunque neofita e alle persone che non sanno nuotare. Si trova nei pressi di Ceselli, una piccolissima frazione del Comune di Scheggino, in Provincia di Perugia, nella Valnerina.

Interno di una forra

GOLA DEL SALINELLO

Fare torrentismo nelle Gole del Salinello significa passare una bellissima giornata in una delle riserve naturali più belle del Centro Italia, ovverosia la Riserva Naturale delle Gole del Salinello, a sua volta inserita nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, terzo parco in Italia per ordine di grandezza.

Interno di una forra

FORRA DI PRODO

Anche in questo caso si tratta di una forra tra le più divertenti dell’Umbria, adatta soprattutto ai neofiti. Con un’unica condizione, saper nuotare, o comunque non aver paura di dover attraversare pozze d’acqua e corridoi allagati dove non si tocca. Non siamo più in Valnerina, ma vicino a Orvieto.

Interno di una forra

FOSSO DI RIANCOLI

È uno degli itinerari torrentistici più conosciuti e frequentati del Lazio. Si tratta di una forra molto divertente, che oltre a far venire la voglia di tornarci ancora, viene spesso utilizzata per iniziare al torrentismo ricreativo quei clienti che si avvicinano per la prima volta al canyoning.

Interno di una forra

FOSSO DI ROCCAGELLI

Con Rocca Gelli vi proponiamo una forra decisamente facile, molto divertente, e particolarmente indicata per i neofiti. Si tratta infatti di un itinerario torrentistico molto breve e con un dislivello veramente molto contenuto, il che rende tutto molto semplice e poco faticoso, ideale per chi è alla sua prima esperienza.

Interno di una forra

FORRA DEL CALLORA

Questa forra è un itinerario torrentistico molto divertente ed acquatico, durante il quale è possibile effettuare numerosi tuffi in enormi vasche d’acqua. Si trova all’interno della Riserva Naturale Torrente Callora, un’area protetta del Molise. Assolutamente da non perdere.

Interno di una forra

FORRA DI FOSSACECA

Senza ombra di dubbio un percorso torrentistico tra i più belli del Centro Italia. Ma anche impegnativo, che può essere affrontato senza una guida solo da torrentisti esperti. Per la sua difficoltà tecnica non possiamo proporla a persone che non hanno mai avuta.

Interno di una forra

GOLA DI CACCAVIOLA

La Gola di Caccaviola è una delle forre più acquatiche del Centro Italia, un vero paradiso di tuffi, scivoli e calate mozzafiato direttamente in acqua. Un percorso di assoluto divertimento che vi farà desiderare di tornarci più volte.

Foto in forra. Gruppo di persone in prossimità di una calata con corda
Foto in forra. Persona che si sta calando da una cascata con una corda

CANYONING | PERCHÈ SI CHIAMA COSÌ?

La prima risposta a questa domanda è che il canyoning si chiama così perché questa parola deriva dal termine inglese canyon. Ma questo sport è nato e si è sviluppato in Francia, per quale motivo, dunque, non è conosciuto in tutto il mondo con un termine francese?

LEGGI
Foto in forra. Gruppo di persone in una pozza di acqua

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Per proseguire nella navigazione è necessario accettare l'utilizzo dei secondi. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi